Notizie moda: Versace rifiuta di avere delle donne vere come modelle

versace

Quante volte vi è capitato di sentire stilisti fare dichiarazioni in favore di un moda più accessibile e aperta? Quante volte si sono sentite levare voci contro le modelle troppo magre che non rappresentano le donne reali nella loro morbida femminilità? Quanti buoni propositi sono stati espressi riguardo la possibilità di creare linee di moda più adatte al pubblico che andrà poi ad indossarle? Nonostante tutto ciò nelle sfilate si continuano a vedere modelle taglia 36, talmente magre da sembrare dei veri e propri appendini per abiti! E anche l’ultima mossa della maison Versace non fa che confermare questa tendenza davvero poco edificante.

Sembrerebbe infatti che Donatella Versace, dopo aver disegnato la linea di abiti low cost per il brand svedese H&M, si sia rifiutata di vedere indossata la propria collezione da donne vere e non da modelle professioniste, così come era stato proposto dalla rivista New York Daily News. La nota testata, per presentare la nuovissima collezione Versace per H&M in vendita a partire da metà novembre negli store H&M di tutto il mondo, aveva infatti proposto alla responsabile dell’ufficio stampa del brand H&M di fare indossare i capi a tre giovani neolaureate newyorkesi. Donatella Versace, che si era riservata il diritto di approvare quanti indossano la collezione per la stampa, si è opposta alla compagna fotografica che avrebbe visto protagoniste queste tre donne vere. Il motivo? Non incarnano lo spirito del brand Versace! E così compariranno le solite noiosissime modelle. Secondo me per l’ennesima volta è stata persa un’occasione di fare qualcosa di diverso.