Minneapolis: la città delle Donne



Una città a portata di donna? A quanto pare esiste. Donne di tutto il mondo aprite bene le orecchie perchè quella che vi stiamo per presentare non è una città, ma La città putativa per eccellenza di tutte le donne.
Si tratta di Minneapolis, incoronata non a caso la città ideale per le madri che lavorano.
Uno dei motivi di una tale evoluzione in senso femminile è certamente da rintracciare nelle radici scandinave del luogo e come si sa, i nordici hanno un talento in fatto di evoluzione sociale al femminile.
Minneapolis è stata riconosciuta città a misura di donna da Forbes, secondo la classifica stilata per il 2010 e la valutazione è venuta a seguito di numerosi incroci di dati. Uno su tutti è che questa città non ha più una questione femminile da almeno 10 anni, nel 1998 si è avuto il primo sindaco di colore donna, la parità è totalmente cosa acquisita.
Una città women friendly dunque, che in Italia come in molte altre nazioni del mondo, sembra una vera e propria utopia.
Tanti sono i fattori di questa fantastica inclinazione. Possiamo parlare ad esempio del valore centrale che assume la cultura a Minneapolis: teatri, librerie, arte, atelier, è una delle città più colte d’America.
Gli stipendi delle donne sono altissimi: la media è di 800 dollari alla settimana contro i 620 del resto degli USA e si parla appena di un 10%  in meno rispetto agli uomini.
A Minneapolis le donne che sono impiegate nei consigli di amministrazione raggiungono il 35%, contro il 15 del resto degli USA. Questo perchè le donne di Minneapolis fanno rete tra di loro, sono donne che si fidano delle donne. Strano ma vero.
Minneapolis è inoltre una città sicura. Si parla di appena 216 reati ogni 100 mila abitanti. Una media straordinaria.
«È il risultato di una cooperazione tra noi, 250 poliziotte, e i comitati di quartiere» dice l’ispettore Kris.
A Minneapolis inoltre si vive bene. Ogni mamma può contare sulla presenza di un parco ogni 300 metri, ogni cittadino possiede 72 metri quadrati di verde in media. In questa città si gira in bici, sui pattini, a piedi e ottime sono inoltre le prestazioni mediche. Sette gli ospedali di cui 40 figurano tra i primi 20 del ranking mondiale.
E poi centri fitness, terme… insomma, sembra proprio di stare in Italia, non credete?