Melania Rea processo: colpo di scena nelle perizie



Vero e proprio colpo di scena nel processo per l’omicidio di Melania Rea. Il giudice per l’udienza preliminare ha infatti deciso di effettuare il test del DNA su due operai macedoni che nei giorni dell’omicidio si trovavano al lavoro in un cantiere nei presso del luogo del delitto, a Ripe di Civitella. Un test funzionale a scoprire a chi ha appartiene l’altro DNA trovato sulla bocca della vittima, oltre quello del marito, Salvatore Parolisi. L’udienza, che si è tenuta ieri mattina è durata quasi 6 ore; i legali delle parti civili non si sono opposti a questo esame, dal momento che anche per loro è importante analizzare ogni possibile elemento che possa condurre alla verità.

Il gup Tommolini più in generale ha chiesto ai periti di rispondere a domande molto salienti come l’ora della morte di Melania Rea, se fosse effettivamente passata sul pianoro di Colle San Marco e la dinamica del delitto. L’ora della morte è particolarmente rilevanti ai fini della determinazione delle responsabilità; un particolare che può essere ricostruito tenendo conto dei tempi di assimilazione della caffeina e sulla valutazione del contenuto gastrico, così come li ha indicati il consulente tecnico dell’accusa, il professor Adriano Tagliabracci.

La difesa di Parolisi però, per parte sua, riteiene impossibile stabilire con certezza lo spazio orario in cui fu uccisa Melania, identificato dall’accusa tra le 13:30 e le 14:40 del 18 aprile 2011, l’ora di tempo in cui gli alibi di Parolisi son più fragili. Secondo la difesa, inoltre, Melania era sul pianoro, in base a quanto farebbe pensare un momentaneo aggancio dal suo cellulare ad una cella del posto. Ricordiamo che il cane molecolare che fiutò tracce di Melania sul luogo è stato poi definito inaffidabile.

Salvatore Parolisi si è sempre dichiarato del tutto estraneo all’omicidio, avvenuto quasi un anno fa secondo una modalità decisamente feroce. Il fratello della vittima, Michele, intervistato ha detto di aspettare solo giustizia per questa terribile morte. Non parlerà di Salvatore Parolisi finchè non sarà chiara la verità.