Meg Ryan Oggi: ha compiuto 50 anni la “Sally” di Henry…!



Se davanti a un caffè, a un tè o a una cioccolata calda un gruppo di ragazze o donne, amiche, si mette a parlare di orgasmi e simulazioni, anche un solo pensiero o una battuta non possono esimersi dal far saltare fuori il film Harry Ti Presento Sally. E questo basta per cominciare a parlare di Meg Ryan, l’ex “fidanzatina d’America”, colei che dall’1989 al 2001 è entrata a pieno diritto nella simpatia di noi fanciulle e nei cuori degli uomini che prediligono la bellezza acqua e sapone, un po’ sbarazzina e un po’ buffa e decisamente inusuale che l’attrice in questione possiede… o almeno possedeva prima di cominciare a cedere alla chirurgia plastica (o anche solo alle iniezioni di collagene).

Qualche giorno fa, Margaret Mary Emily Anne Hyra (vero nome di Meg Ryan)  ha compiuto 50 anni (precisamente il 19 novembre), e se appunto fino a dieci anni fa nel nostro immaginario lei era una delle più simpatiche, frizzanti e divertenti star di Hollywood, con i capelli biondi perennemente tendenti al corto e spettinati ad arte come in C’è Posta Per Te, Innamorati Cronici, La Città Degli Angeli, French Kiss e Rapimento E Riscatto (i quali hanno così sempre esaltato i suoi occhi grandi e profondi da eterna ragazza e sognatrice), oggi la vediamo in una veste decisamente diversa. Dimentichiamo, quindi, l’attrice rassicurante e fatale che ha sedotto (nella vita vera e sul set) solo con la sua semplicità, la sua schiettezza e il suo provare emozioni e manifestarle, uomini come Dennis Quaid, Val Kilmer, Russell Crow, Tom Hanks, Matt Dillon, John Cusack, Hugh Jackman e Mark Ruffalo. Nel presente troviamo una donna in carriera che ha lasciato alle sue spalle la vita burrascosa di una diva e preferisce lavorare  in veste di produttrice, avendo trovato la stabilità affettiva solo con Daisy True, la sua bimba cinese adottata nel 2006. 
Chi ancora la ricorda nel meraviglioso Insonnia d’Amore, potrebbe avere seri problemi a riconoscerla in questi primi giorni dei suoi primi 50 anni. Gli interventi di chirurgia estetica alle labbra e agli zigomi l’hanno cambiata (e non poco) e l’unico elemento di riconoscimento durante la sua festa di compleanno è stato il taglio di capelli, in qualche modo il più fortunato e ancora “naturale”. 30 anni passati sui set cinematografici, rughe di carriera, vi vita, di espressione, cancellate sapientemente (e per sempre) dal Botox. La piccola Peggy, come la chiamava la mamma insegnate d’inglese e direttrice di casting, ha fatto parecchia strada dalla sua prima apparizione televisiva nel 1979, quando grazie alle conoscenze della madre prese parte allo spot pubblicitario di un deodorante, ma non ha saputo accettare quel “brutto mostro” che è il tempo che passa… E io mi chiedo, al di là del fatto che la Rayan non è mai stata considerata un sex-symbol, bensì adorata per altre mille e migliori qualità, perchè avere così paura della bellezza esteriore che naturalmente sfiorisce? Perchè se è vero che un attore è in realtà “solo” un carattere, capace di insinuarsi e immedesimarsi in ogni parte, dando vita a qualsiasi personaggio gli viene affidato, la nostra Meg ha creduto doveroso, passati i 40, iniziare a riempire e a tirare il suo corpo e il suo povero volto che manco un tacchino il giorno del Ringraziamento?
Ricordate quando, nel 1994, ha vinto l’Harvard Hasty Pudding Award come “Donna dell’Anno” e People Magazine l’ha inserita tra le “50 più persone più belle del mondo”? Chissà se oggi coloro che l’hanno votata all’epoca sarebbero ancora della stessa opinione…