Mediastrade Berlusconi: prossima udienza 4 aprile 2011



Alle 12:00 circa il premier Silvio Berlusconi è uscito dall’aula per l’udienza riguardante il caso Mediatrade in cui è imputato.
L’udienza sarà aggiornata al prossimo 4 aprile 2011, “è andata bene, sarò in aula anche nelle prossime udienze”, ha dichiarato il premier alla stampa.
Il reato che si contesta è quello di frode fiscale e appropriazione indebita nei confronti degli azionisti. Nei pressi del Palazzo di Giustizia di Milano c’erano anche una 50ino di sostenitori di Berlusconi, che hanno avuto scontri, non solo verbali, con altri contestatori, scontri che sono poi stati moderati dall’intervento della Digos.
Tantissimi agenti di polizia hanno blindato il palazzo di giustizia per far sì che non entrassero cronisti e curiosi.
Curiosità: Silvio Berlusconi non entrava in un’aula di tribunale da 8 anni. In merito al processo Mediatrade, il premier ha dichiarato che “rientra come quelli precedenti in un tentativo che viene “fatto per cercare di eliminare il maggiore ostacolo che la sinistra ha nella conquista del potere. Sono accuse infondate e ridicole”. In passato, si erà già dimostrato come Berlusconi non si fosse mai occupato dell’acquisti di diritti televisivi, la ripresa del processo Mediatrade, in quest’ottica, pare essere di carattere prettamente burocratico. Insomma, una formalità.