Maternità Surrogata: un caso che farà discutere



Il tema maternità, se codotto sul difficile terreno della fecondazione assistita, sul riconoscimento dei diritti di coppie di fatto e genitori gay, sulla surrogazione, diventa inevitabilmente complesso, oltre che delicato.
In questo post, ci occupiamo proprio di surrogazione di maternità, o maternità surrogata che dir si voglia, tema poco battuto forse ma riteniamo, importante.
Cosa si intende per maternità surrogata?
Si tratta di un particolare tipo di fecondazione che vede una donna esterna ad una coppia ad esempio sterile, assumersi l’obbligo di provvedere alla gestazione ed al parto.
In sostanza una coppia si rivolge ad una donna “x” per procreare un figlio che in caso contrario non potrebbero avere.
La fecondazione può avvenire in due modi: con seme e ovuli della coppia sterile o con semi e ovuli di donatori e donatrici attraverso concepimento in vitro.
In Italia questa pratica è ovviamente illegale ma la normativa in merito, permette di poter condurre in Italia figli avuti tramite surrogazione all’estero.
Parlando di maternità surrogata, vi riportiamo una notizia proprio di pochi giorni fa, secondo cui una donna messicana, di anni 50, ha gestito una gravidanza surrogata per conto del figlio 31enne, omosessuale. L’ovulo è stato donato da un’ amica mentre gli spermatozoi erano quelli del ragazzo.
Cosa ne pensate?