Margherita Zanatta Andrea Cocco: il mio fidanzato non è gay, garantisco io!



Proprio vero che non si può stare un attimo tranquilli, specie se si è “vip”! A questo proposito c’è una coppia di famosi in particolare a lamentarsi (giustamente) dei pettegolezzi che tutto a un tratto le sono piovuti addosso. Mi riferisco a Margherita Zanatta e ad Andrea Cocco, entrambi ex gieffini dell’edizione passata (lui il vincitore e lei classificata al terzo posto) che amandosi ormai da mesi, proclamandolo al mondo intero (prima dentro la Casa del Grande Fratello e poi fuori, tra interviste, serate nei locali, comparsate in tv e crociere) e andando pure a convivere in un attico tutto loro, devono sentirsi dire che lui è gay e la loro sarebbe solo una storia di “comodo”!

Ora, al di là dei modi di fare di Andrea, effeminati o no che siano, qual è il motivo che spinge le solite voci di corridoio a catalogarlo come tale? Non che ci sia nulla di male, tra l’altro, ma questo vorrebbe dire che i due si sono presi la briga di prenderci in giro fino adesso e non mi pare proprio. Non ne vedo la ragione, tenendo poi conto che prima di mettersi con la sua Marghe il nostro bel modello italo-giapponese stava con un’altra ragazza, come abbiamo visto durante il reality. Insomma, possibile che quando non c’è più nulla da dire su qualcuno, al di là di quello che si è già detto, si debba per forza inventare o ricamare su un qualsiasi sospetto o una qualsiasi riflessione passeggera? Non possiamo lasciarli tranquilli alla loro vita, a meno che non siano loro per primi a volerci comunicare qualcosa?

La Zanatta, comunque, non ci sta. E invece di fare spallucce e comportarsi da superiore verso le malelingue che remano contro al loro amore, decide di chiarire la questione tramite il settimanale Vip: tutta invidia, la nostra vita sessuale va a gonfie vele! Beh, certo, e che altro poteva dire poveretta? Se anche così non fosse (e non lo credo) non è che poteva fare un applauso dicendo: oh, bravi, ci siete arrivati, sono stanca di fingere! Io mi meraviglio solo che non ci vada mai bene niente, questa è la verità. Ci lamentiamo che in giro ci siano molti uomini volgari, grezzi, privi di charme, di sensibilità, di savoir faire, egoisti, menefreghisti, cafoni e via dicendo e quando se ne trova uno che dal primo giorno (per quanto l’abbiamo potuto osservare dal piccolo schermo, per un tempo di sei mesi) si comporta bene, da persona stra-educata, cucinando, tenendo la sua persona pulita tanto quanto la casa che lo ha ospitato, gentile, raffinato nei modi, erudito, cortese, sensibile ai bisogni di chi gli sta intorno e premuroso al massimo, che facciamo? Inorridiamo! Lo guardiamo dall’alto in basso chiedendoci: no, non può essere, sarà senza dubbio gay, uno così non è un “uomo”!

Bell’affare davvero! Fa dunque bene Margherita a ringhiare, sfoderando le unghie. Un simile “tesoro” bisogna custodirlo e al diavolo chi non apprezza e capisce! E non solo, perchè Cocco è anche deciso a mettere su famiglia e la vuole numerosa, come dichiara la sua fidanzata: lui vorrebbe 5 figli, a me invece basterebbero due gemelli… Beh, potrebbero iniziare da quest’ultimi e proseguire con altri tre, giusto per far felici entrambi. Figli a parte io dico solo una cosa: va bene che il gossip piace, e per carità, ma inventarsi le cose di sana pianta lo trovo proprio inutile, nonchè ridicolo, penoso e meschino. Una vera e propria perdita di tempo. Senza dubbio, però, sta a significare che molte persone, pur di aprire bocca e dar fiato alle parole, sono disposte a questo ed altro…