Lingerie, come sceglierla in base ai vestiti da indossare

Brassiere

Scegliere l’intimo più adatto ai nostri gusti tra la varietà di modelli e brand di lingerie, sembra a volte impossibile.

Quando si tratta di uscire a fare shopping per acquistare intimo femminile è sempre un piacere, soprattutto quando lo si fa tra amiche, scherzando magari sui difetti dell’una e dell’altra.

Una buona scelta è quella di scegliere l’intimo che meglio si adatta al nostro stile e al nostro modo di essere o che sia da buon spunto per farlo in regalo a qualcuno.

Acquistare lingerie è quindi una pratica amata da molte donne. Sarà perché è un tipo di shopping da sapore diverso, un po’ per sedurre e conquistare, un po’ per una forma di antistress magari in conclusione di una settimana difficile o di una giornata storta. Insomma psicologicamente ne usciamo fortificate e il nostro ego ringrazia. Ma oltre a noi femminucce, c’è anche tutta una schiera di uomini appassionati del genere, come lo sono dei film polizieschi, sempre alla ricerca di quel particolare da regalare alla loro lei, e qualche volta anche all’altra.

La scelta è ardua e metterebbe a dura prova ogni Amleto che si conosca: vestire la nostra pelle con tessuti e modelli attillati o puntare sulle poco implicite trasparenze e quindi sul classico vedo non vedo? Mentre la prima opzione a volte può risultare un po’ rischiosa, la seconda rende tutte con poco affascinanti e maliziose nell’eterno gioco delle parti della seduzione.

Giocare sulle trasparenze o sulla scollatura giusta, è anche un altro modo di esprimere la nostra femminilità, ci rende un po’ predatrici e un po’ oggetto del desiderio.

Lo stile che possiamo adottare?

C’è solo al varietà della scelta, dettata spesso anche dall’occasione, inutile e assolutamente fuori luogo presentarsi alla riunione delle 11 con un balconcino a vista leopardato.

Con l’intimo giusto si può essere sexy e provocanti oppure romantiche e sognatrici, irriverenti lolite o dame ottocentesche, starlette di burlesque o spiriti rockeggianti e trasgressivi.

Retrò o mascoline, il classico abbinamento canotta e coulotte che pare faccia letteralmente impazzire i più, con grande delusione del pubblico femminile, quando si dice a volte la semplicità.

Nonostante tutto la magia della seduzione non finisce mai, celebrata in tutti i film, specialmente quando si tratta di lingerie, come non ricordare la scena con Sophia Loren che si spoglia dei suoi collant autoreggenti davanti ad un Marcello Mastroianni in Ieri, oggi, domani del 1963.

Passano gli anni ma alcuni cult restano e ora addirittura spopolano, i trend del momento vedono lo stile retrò in pole position ed è tutto un tripudio di sottovesti, guêpière, reggiseni, culotte, shorts, body e baby doll. Volete stupire? Provate a ispirarvi ad un personaggio d’epoca.