Libri: Marina Ripa di Meana presenta a Roma Virginia Agnelli



Marina Ripa di Meana, insieme a  Gabriella Mecucci, ha presentato il 2 agosto a Monte Castello di Vibio Virginia Agnelli, Madre E Farfalla. Un libro che narra la storia dell’acquisita Agnelli occultata dalla stessa famiglia per tanti anni.
Una donna mondana Virginia, trasgressiva, intelligente e libertina, troppo libertina per la famiglia del marito.
Di famiglia nobile, sposa Edoardo Agnelli che la lascia sola con 7 figli, tra cui Gianni Agnelli, a causa di un incidente aereo a 35 anni.
Pochi mesi dopo la morte del marito si innamora di Curzio Malaparte, conosciuto a Forte dei Marmi, tanto da volerlo sposare. Il suocero fondatore della dinastia il Senatore Giovanni Agnelli, non accetta questo amore e la fa seguire dalla polizia fascista che raccoglie minuziosamente tantissime informazioni su di lei. Informazioni attraverso le quali il suocero la porterà in tribunale e gli farà togliere la custodia dei figli etichettandola come una “pubblica peccatrice”.
Marina Ripa di Meana ci racconta la storia e la personalità di una donna affascinante, bellissima, molto intelligente e importante nel contributo all’Operazione Farnese. Vale a dire l’evacuazione dei tedeschi da Roma “partita dal diplomatico umanista Dollmann che intercede con il generale delle SS Wolff il quale, con un’udienza segretissima con Pio XII, intercede a sua volta presso il Pontefice” come racconta ad Ign, testata on line del Gruppo Adnkronos.
Storia completamente messa a tacere dalla famiglia Agnelli e che invece merita di essere raccontata.
Un libro fatto di cultura ma anche di sentimenti, che ci racconta come sia cambiata (per fortuna!) la considerazione della donna dagli anni “40 ad oggi.
Buona lettura!