Lamberto Sposini Ansa: il bollettino medico è positivo



Sono ormai passati 4 giorni dal malore che ha colpito il giornalista Lamberto Sposini, ancora ricoverato in terapia intensiva presso il Policlinico Gemelli di Roma.
E se sin dall’inizio l’espressione della speranza nei volti di operatori sanitari e visitatori, somigliava più che altro ad una smorfia di dolore, oggi un sorriso, seppur timido, può tornare sulle facce di tutti.
Secondo le note diramate infatti dal Gemelli, Lamberto Sposini sta rispondendo positivamente ai vari test clinici:
“Gli esami strumentali (tac e angiografia cerebrale), cui questa mattina è stato sottoposto Lamberto Sposini, hanno confermato il buon esito dell’intervento neurochirurgico eseguito venerdì pomeriggio per rimuovere l’esteso ematoma causato dall’emorragia cerebrale ed evidenziano un decorso post operatorio soddisfacente.
Il paziente rimarrà ancora in sedazione farmacologica per almeno altre 48 ore. Si confermano buone le condizioni generali del paziente, sempre ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Terapia Intensiva”.
Questo il bollettino medico che sta confortando, e non poco, la famiglia di Lamberto e tutto il suo folto pubblico.
L’uomo, era stato colto da emorragia cerebrale nella giornata di venerdi, poco prima della diretta del programma che conduce assieme a Mara Venier sulla Rai, La Vita in Diretta. Le sue condizioni, apparse da subito gravissime, sono al momento stabili e si sta continuando ad optare per il coma farmacologico.
Forza Lamberto!