Isaac: da tempesta perfetta ad uragano, l’America trema!

1346141912687Isaac1

Nonostante le resistenze iniziali, la tempesta tropicale denominata Isaac sta per raggiungere la costa del Golfo del Messico con tutta l’irruenza di un uragano! Isaac dovrebbe colpire stasera le coste lungo il Mississipi e a Sud Est della Louisiana ed a quel punto potrebbe inserirsi persino nella Categoria 2!

L’arrivo di Isaac sarà preannunciato da venti fortissimi ed alluvioni e la paura per un possibile tornado si concretizza sempre più!

La paura più grande non la fanno i venti che spireranno a 100 miglia all’ora bensì la grande massa d’acqua che la tempesta spingerà sino alla costa, con conseguenze potenzialmente devastanti.

La popolazione della Louisiana è ovviamente nel panico, indecisa se restare o meno nel paese. I venti tempestosi potrebbero abbattersi sul paese già nella notte ed una fuga all’ultimo minuto potrebbe essere più pericolosa del restare in zona. Il governatore della Louisiana ha invitato i residenti delle coste a decidere in fretta: “E’ oggi il giorno per partire, non domani. Oggi!”.

L’evacuazione obbligatoria di New Orleans scatterebbe unicamente nel caso in cui Isaac raggiungesse forza 3, scenario molto improbabile. Tuttavia il tempo per scappare dalla città è ampiamente passato. Chi è rimasto dovrà “festeggiare” l’anniversario di Katrina col suo fratello, poco ben intenzionato…

Isaac si scontrerà con i ritrovati tecnologici contro le inondazioni e forse questo limiterà i danni. Il Sindaco di New Orleans ha affermato: “Sappiamo che una tempesta potrebbe abbattersi sulla nostra città, ma è qualcosa che possiamo benissimo affrontare!”. 

Evacuazioni obbligatorie sono state annunciate, però, nelle zone pianeggianti dell’Alabama e lungo il Mississipi. Dei rifugi sono stati allestiti su tutto il tratto costiero. Anche St. Charles, a ovest di New Orleans, è stata evacuata, poiché sprovvista di barriere artificiali per fronteggiare la violenza di Isaac!

C’è chi se n’è andato e chi ha preferito non abbandonare la sua casa, ma, comunque sia, tutta l’America sta trattenendo il fiato e tutto il mondo sta sperando che Isaac passi senza lasciare danni…