In America arriva il kit anti-zombie



La Optics Planet, un’azienda dell’Illinois in America, ha appena lanciato sul mercato Z.e.r.o. (Zombie Extermination, Research and Operations), il kit anti-zombie con tutto l’occorrente per la sopravvivenza e la caccia ai cosiddetti morti viventi. Ma cosa contiene di così eccezionale per costare la bellezza di 24 mila dollari?

Nella scatola ci sono guanti con le nocche appuntite, per prendere a pugni uno zombi, batterie, un kit di pronto soccorso, un pannello solare e un microscopio. Sembra, però, che le vendite non siano andate così bene come sperava il responsabile marketing della Optics Planet, Brian Weiss. Forse perché è eccessivamente costoso?! O perché, trovandosi a tu per tu con uno zombie sarebbe meglio darsela a gamba? E poi, sinceramente a cosa servono le batterie o il pannello solare!

Forse pensavano di cavalcare l’onda dei casi di cannibalismo di questi ultimi mesi, ma la gente non ha bisogno di un kit per sopravvivere alla riedizione dei morti viventi di Romero in chiave moderna, tanto meno per andare a caccia di zombie in stile Buffy, anche se quelli erano vampiri. Magari sarebbe più opportuno vietare la vendita di queste sostanze stupefacenti, chiamati Sali da bagno.

Si tratta di una nuova droga sintetica, un mix di cocaina Lsd, ecstasy e metanfetamina, ed e è venduta sotto forma di una polvere bianca cristallina che può essere inalata, fumata o iniettata. Questa droga, infatti, stimola l’aggressività e può portare ad atti estremi e a cannibalismo.

Anche in Italia, a Genova, è capitato un caso di cannibalismo a seguito dell’assunzione di questa droga.

 
In America arriva il kit anti-zombi