Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno Strage: la maledizione continua…



Non siamo a Gotham, ma a Denver, in un cinema dei sobborghi. Non è un finto cattivo che spara a salva, ma un folle che, irrompendo dall’uscita di emergenza, vestito dal cattivo Bane, bagna di sangue la prima di mezzanotte del film Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno. Poco dopo la mezzanotte ad Aurora, sobborgo di Denver, si è verificata una strage e purtroppo niente di tutto questo ha a che vedere con un film… Un ventiquatrenne mascherato con tanto di giubbotto antiproiettile e maschera antigas ha estratto due pistole ed un fucile e senza pensarci due volte ha sparato sugli ignari telespettatori, spaventati a morte. Purtroppo tra le vittime ci sono anche bambini, giunti in sala per vedere il loro eroe preferito e pronti a sognare con i suoi “voli” da pipistrello. Ma quando la follia cancella il confine tra finzione e realtà, il sogno svanisce ed irrompe la violenza, una violenza cieca ed onnipotente che porta a 50 vittime ed almeno 14 morti! Un raptus senza spiegazione apparente quello di un giovane di 24 anni sulla folla di fans del film supereroico. Il giovane è stato arrestato, ma non ha opposto minimamente resistenza a pubblico ufficiale, lasciandosi portar via in manette. Molto lo spavento e, tra gli spettatori, c’è anche qualcuno che non ha subito compreso la gravità di quello che stava accadendo: “Abbiamo sentito degli spari. Pensavamo venissero dal film, ma poi la gente si alzava e scappava e l’abbiamo fatto anche noi!”.

Un altro raptus, certo più grave di quelli che le cronache raccontano in merito a questa trilogia dannata, ma che si aggiunge però alla lunga lista di incidenti e fatti inspiegabili che hanno avvolto nel mistero quest’oscuro ritorno di Batman. Lo stesso Christian Bale, eroe pipistrello del film, ha ceduto a dei raptus incontrollati di rabbia e mai spiegati che l’hanno fatto arrestare per violenze sulla madre e sulla sorella! Per non parlare della morte ancora avvolta nel mistero di Heath Ledger, il Joker dei primi due capitoli della saga, trovato morto nel suo appartamento. Che gli successe? Ma le disgrazie dentro e fuori dal set non finiscono qui: un operatore venne travolto da una moto in media res ed il famoso Batwing si disintegrò in volo!

Non proprio una saga fortunata quella che tratteggia una lotta bene-male relegata nell’ombra di sobborghi malfamati. Un male che chiama altro male? Semplici coincidenze? Il Cavaliere Oscuro ritorna al cinema e, con esso, si alimenta ancora questa leggenda metropolitana che vorrebbe la sua figura in qualche modo maledetta… Di maledetto, oggettivamente, adesso, c’è solo il gesto criminale di un ragazzo che non ha esitato a sparare su dei bambini innocenti; il resto è leggenda metropolitana…