Grande Fratello 12 Concorrenti: Danilo Novelli



Dei 17 concorrenti che lunedì 24 ottobre hanno messo piede dentro la Casa del Grande Fratello 12 e che noi stiamo conoscendo pian piano, spiandoli (chi può e chi ha voglia e a chi frega) 24 ore su 24, fa parte anche il ventiduenne Danilo Novelli, tanto biondo quanto simpatico, il quale a primo acchito ha immediatamente ricordato Pasquale Laricchia, ex-gieffino della terza edizione del reality. Per fortuna questo ragazzo, anch’esso di Bari, sembra molto più solare e meno “rompipalle” del suo precedente “collega”, ma è pur vero che siamo solo all’inizio e vi sono un sacco di mesi davanti a noi attraverso i quali Danilo potrà confermare o smentire le nostre sensazioni positive.

Tenendo conto, osservandolo in questi primi giorni, che il suo spirito di adattamento e la sua gioia di vivere lo stanno trasformando nel “giullare” della Casa, dove sta velocemente facendo amicizia con tutti (chi più e chi meno) è giusto sapere che il nostro barista con la passione per i tatuaggi ha già alle spalle un triste passato, nonostante la sua giovanissima età. Durante l’adolescenza, infatti, ha avuto la sfortuna (che capita non a pochi) di frequentare brutti giri, se capite cosa intendo. E proprio in questi giorni Danilo ha avuto il coraggio (o forse ne sentiva semplicemente il bisogno) di confessare determinate esperienze negative a due coinquiline, Chiara e Caterina, due delle persone con cui ha legato maggiormente. A quanto pare a soli 12 anni Novelli era già un “esperto” scippatore che insieme appunto a questo gruppo di amici decisamente poco raccomandabili ha compiuto numerosi furti in quel di Bari. Ecco perchè a un certo punto il ragazzo a iniziato ad avere seri problemi con la giustizia, arrivando al trasferimento dalla città in una comunità di recupero dove finalmente, grazie all’aiuto di determinate persone, è riuscito a comprendere la differenza fra il male e il bene, fra il giusto e sbagliato. Purtroppo, però, se da quel punto le cose sembravano essersi messe per il meglio, una volta uscito di lì Danilo si è ritrovato davanti due genitori a dir poco arrabbiati. D’accordo, rimproverarlo per tutto ciò che aveva combinato era normale (e forse il minimo), ma un figlio è sempre un figlio e quando torna a casa pentito e cambiato e magari non ancora maggiorenne, che senso ha dargli ancora addosso? E soprattutto dove sta scritto che alla violenza si deve rispondere con altrettanta violenza? I suoi, infatti, hanno cominciato a picchiarlo (sempre stando alle parole di lui), dicendogli di non volerlo perdonare per le cose che aveva commesso. Una “punizione” fisica e psicologica abbastanza errata, a mio modesto avviso, interrotta fortunatamente dall’intervento dei suoi nonni che senza troppe parole lo hanno preso in casa con loro, sottraendolo così a una vita in pratica non ancora vissuta e già infelice.

Ma non sempre il sereno può durare, perchè di lì a breve un’altra mazzata si è abbattuta sulle spalle del povero Novelli: la morte della nonna adorata. Dopo averlo preso sotto la sua ala, la donna se n’è volata in cielo, facendolo sentire nuovamente solo e abbandonato. Questo fino al giorno del funerale, perchè Danilo ha raccontato che a un certo punto ha sentito come una chiamata, una specie di mano sulla spalla, una sorta di guida che probabilmente lui interpreta come una protezione dall’alto e proprio da parte di sua nonna. Accaduto ciò Danilo ha iniziato ad avvicinarsi alla Chiesa, divenendo molto ecclesiastico… con tanto di tatuaggi che lo confermano, come ad esempio un rosario con dentro la scritta “Dio è grande” sul braccio e la frase “vita e morte sono certi, onore e ricchezza dipendono da Dio” sul costato.

L’importante, alla fine, è che stia bene lui, soprattutto con se stesso… e che abbia imparato dai propri errori, come tra l’altro ha ammesso a fine “confessione”, dichiarando che: è bello guadagnare lavorando, di rubare non voglio più nemmeno sentirne parlare. Molto bene benissimo! E pensare che tutto è appena cominciato, chissà cos’altro verrà fuori da lui e da tutti gli altri nei prossimi mesi…!