Il glutine nel grano antico Nerisi: va bene per gli intolleranti?


Ultimamente si fa un gran parlare della presenza del glutine all’interno dei grani moderni, messi sotto accusa perché indicati come la causa, o comunque una delle cause, della comparsa di diverse malattie e disturbi, uno tra tutti la celiachia.

Non bisogna però confondere la celiachia con l’intolleranza al glutine: infatti, mentre nel primo caso si parla di una malattia autoimmune che esclude completamente tutti i cibi contenenti anche piccole quantità di glutine, nel secondo caso, invece, i sintomi sono più lievi e consentono di gestire la malattia in modo migliore, senza escludere drasticamente tutti i cibi contenenti glutine.

I grani moderni

Ad oggi, però, tutti gli alimenti come pane, pasta e altri prodotti da forno che normalmente troviamo in commercio, vengono prodotti a partire da grani moderni, ovvero selezionati dall’uomo. La selezione ha sempre spinto verso la creazione di un grano che desse un impasto molto resistente ed elastico, modificando le proteine (in particolare la gliadina) che vanno poi a comporre il famoso glutine. Ecco perché il dilagare di soggetti celiaci ed intolleranti: il nostro organismo non riconosce più il glutine modificato, molto difficile da digerire, ed i soggetti più sensibili sviluppano queste problematiche.

Il grano duro antico siciliano Nerisi

Come dicevamo prima, i celiaci devono assolutamente astenersi da qualsiasi cibo che contenga anche piccole tracce di glutine, ma gli intolleranti? Oggi chi è intollerante non deve necessariamente seguire una dieta glutinata, ma può rivolgersi ai grani antichi siciliani! E’ stato infatti scoperto che il grano anticosiciliano Nerisi (e con antico si intende un grano che non è stato sottoposto a nessuna modifica del glutine) presenta un indice di glutine davvero basso, che rende questo grano molto digeribile e non da nessun problema a chi soffre di intolleranza al glutine. La differenza con i grani moderni sta nel fatto che il grano antico siciliano Nerisi possiede un glutine meno forte, meno resistente, e di conseguenza l’organismo non deve fare nessuna fatica nel digerirlo.

Le altre proprietà

Ma il grano siciliano Nerisi non è solo adatto agli intolleranti: possiede infatti molte altre proprietà benefiche, dovute anche alla lavorazione con metodi antichi. Ad esempio, il grano duro Nerisi viene macinato a pietra in modo completamente integrale, quindi con tutte le parti del chicco, dal germe alla crusca (parti che solitamente si perdono nella molitura moderna). Il fatto di avere tutte le parti del chicco rende la farina di Nerisi molto ricca di sali minerali, fibre, vitamine del gruppo B, acido folico e antiossidanti come la vitamina E.

grano siciliano