Gabriele Paolini Video: tanto tuonò che piovve



Gabriele Paolini ha sempre avuto dei sistemi piuttosto alternativi di fare audience. Viene considerato da sempre un personaggio televisivo, ma non si può dire che lo sia nel senso canonico del termine, specialmente perché è conosciuto in tutto il mondo come disturbatore. La sua missione è sempre stata quella di portare avanti la battaglia contro il virus dell’hiv, malattia sessualmente trasmissibile e di incentivare quindi l’uso del preservativo. Per faro ogni trasmissione era buona per creare disturbo.

In passato, era già stato querelato e condannato per questi comportamenti scorretti. C’è da dire però che se i personaggi famosi fanno fatica a restare in televisione, lui ha sempre saputo come fare per avere il suo spazietto. Ma veniamo alla sua ultima malefatta che gli è costata una querela: Fabrizio Summonte in collegamento da Palazzo Chigi, stava tentando di fare un servizio per il Tg5 come tutti ben sappiamo bloccato da Paolini che si ostinava nell’inquadratura mandando baci e spingendo via il giornalista. Dopo ben due interruzioni del servizio, Summonte esasperato spinge via Paolini dandogli una testata. Mediaset fa sapere che è partita una denuncia nei confronti del disturbatore e che i capi d’imputazione saranno violenza privata, molestie ed interruzione di pubblico. Probabilmente, Paolini verrà anche condannato, ma siamo tutti assolutamente certi che appena scontata la condanna lo rivedremo presto disturbare quanti più servizi riesca in diretta Tv. Purtroppo, per quanto fastidioso, fermarlo veramente diventa anche difficoltoso anche in funzione del disturbo bipolare di cui il personaggio ha ammesso di soffrire da anni.