Finale Coppa Italia 2012: a Roma grossi problemi per Juventus-Napoli



La finale di Coppia Italia, tra Juventus e Napoli prevista per domenica sera, rischiava di essere rinviata a causa del costo dei bus navetta per trasferire i tifosi all’Olimpico di Roma. Fortunatamente, però il peggio è stato scongiurato, grazie ad un accordo tra il comune di Roma e la Lega di serie A.

Nei giorni scorsi, infatti, era scoppiata una vera e propria polemica sui chi dovesse accollarsi il costo delle navette, fino a quando è arrivata, tramite fax, la presa di posizione del Questore di Roma: “O l’Atac fornisce le navette per i tifosi che andranno alla finale di Coppa Italia o non ci sono le condizioni per far disputare la partita. sentiti i rappresentanti di Forze di Polizia, Amministrazioni, Enti ed Aziende circa eventuali ipotesi alternative che possano consentire in condizioni di sicurezza, in assenza di navette, un afflusso e deflusso dei tifosi, non è stato possibile individuare soluzioni idonee. Dunque, si prega di valutare l’opportunità di adottare un provvedimento interdittivo dello svolgimento dell’incontro di calcio per carenza di condizioni di sicurezza”.

L’avvertimento al Viminale, al Prefetto di Roma e al Campidoglio è stato categorico, ma almeno ha permesso di mettere fine a questo tira e molla, anche perché l’Atac aveva dichiarato di non voler concedere le navette gratuitamente.

Chi pagherà, allora, questi benedetti  bus? Il Campidoglio sosterrà le spese per trasporti e Polizia locale, mentre la Lega di serie A devolverà l’1% dell’incasso ai centri anziani della Capitale. Per ovviare al problema, destinato a ripresentarsi anche in futuro, è allo studio l’abbinamento biglietto-stadio-trasporti.