Donne fumatrici: attenzione alla pelle



Il fumo è senza dubbio una delle cause più evidenti di patologie respiratorie, spesso tumorali e sempre di più sono le campagne di sensibilizzazione che spingono a smettere.
Tra le donne il fumo è una pratica molto diffusa come altrettanto inizia ad essere la consapevolezza dei danni che esso provoca.
Uno dei motivi per cui le donne smettono di fumare è però non tanto relativo allo stato di salute, quanto ad un fattore prettamente estetico: le donne smettono di fumare per timore di invecchiare la pelle.
A rivelarlo è uno studio pubblicato sul British Journal of Health Psychology, che mette appunto in evidenza come le donne abbiano praticamente il terrore dell’invecchiamento precoce.
Sono state in particolare analizzate 47 donne tra i 18 e i 34 anni fumatrici. A queste donne è stato offerto uno specchio dove si rifletteva il loro volto a distanza di anni, invecchiato appunto a causa del fumo:  rughe, colore giallastro, secchezza.
Al termine dello studio la metà di queste donne hanno smesso di fumare, segno che il timore per una pelle rovinata funge da forte deterrente per molte di noi.