Donne e tacchi: attenzione sulle piste da ballo



Chi potrebbe mai rinunciare ad un bel paio di tacchi alti per l’uscita serale in programma?

Si sa, da sempre i tacchi sono simbolo di femminilità e fascino, ancor più se indossati con abiti ricercati e sensuali.

Ma attenzione perché da oggi mentre balleremo in discoteca, e dopo qualche ora inizieremo a sentire qualche doloretto ai nostri arti inferiori non potremo non pensare ai risultati della ricerca della John Moores University.

Il dottor Min Rong, capo della ricerca, ha infatti selezionato 6 ballerini e li ha sottoposti a vari balli con varie misure di tacco, misurando di volta in volta la pressione dannosa esercitata sui piedi.

Insomma a parte il fatto che pochi di noi sono effettivamente ballerini professionisti di balli latini, e che anche meno vanno a ballare ogni sera in maniera intensiva, in effetti è emerso che seguire il ritmo sui tacchi è uno stress per il nostro fisico.

Niente che non possa essere risolto con un po’ di riposo e un bel pediluvio seguito da un rinfrancante massaggio ai piedi, notizia che farà felici molte di noi poiché potranno usare la serata in discoteca come scusa per costringere i propri compagni a massaggiarle!

In fondo anche le nonne ce lo ripetevano fino alla nausea, “se bella vuoi apparire, un poco devi soffrire”, vorremmo davvero rinunciare a sentirci bellissime e fatali per una sera a causa di un po’ di mal di piedi?