Dolce e Gabbana, jeans pericolosi



Prima o poi, doveva accadere che la sicurezza sul luogo di lavoro colpisse anche la moda. Dovevamo aspettarcelo, anche se per gli amanti dei jeans e per chi non ne può fare a meno, e soprattutto se si ama il jeans sabbiato, è una triste notizia.

Come sempre le Iene hanno scavato a fondo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro ma stavolta c’è andata di mezzo la moda. Secondo un reportage realizzato proprio da loro, la lavorazione del jeans sabbiato sarebbe nociva. In apparenza nulla di complicato: per schiarire un jeans basterebbe un semplice spruzzo di aria compressa e sabbia. Se non fosse però che, secondo il servizio, rappresenterebbe una tecnica altamente nociva.

Si parla infatti di silicosi, una malattia respiratoria dovuta all’inalazione di alte quantità di silice, l’ingrediente primo della sabbia. Questa polvere si depositerebbe direttamente nei polmoni, provocando gravi problemi respiratori e anche febbre, tosse e dimagrimento. Jeans pericolosi dunque, per chi li lavora. Infatti, le principali vittime sono proprio gli operai che stanno a stretto contatto con queste polveri e che si ammalano senza saperlo e soprattutto senza rimedio.

Parliamo quindi di sicurezza del lavoro anche in ambienti come quello della moda che non può esimersi dal porre rimedio a questa novità, poiché già molti di questi operai pare si siano già ammalati. La soluzione sarebbe trovare altre tecniche per la schiaritura dei jeans, e pare che qualcuno stia tentando di eliminare la sabbiatura. Alcune case di moda importanti infatti hanno aderito, altre però vorrebbero astenersi. Nel mirino delle Iene infatti Dolce e Gabbana e Roberto Cavalli che hanno evitato ogni domanda e dunque ogni risposta in proposito.