Dieta Mediterranea Dimagrante: consigli per l’estate



Si avvicina l’estate e tornano le diete.

Quest’anno sembra esserci una riscoperta della dieta mediterranea, vediamo da vicino quali sono le novità.

Per dieta mediterranea si intende il modo di alimentarsi dei Popoli che si affacciano sul Mediterraneo. Gli alimenti base di questa alimentazione sono: pane, pasta, legumi, olio di oliva,  verdura e frutta di stagione, frutta in guscio, vino e pesce azzurro.

La nuova piramide alimentare della dieta mediterranea,  destinata a tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni, dà queste linee guida:

  • Ogni giorno consumare cereali e derivati, preferibilmente integrali, frutta e verdura di stagione, latte e derivati, olio extravergine di oliva, frutta a guscio e semi, erbe aromatiche e un bicchiere  di vino rosso;
  • Nel corso della settimana consumare prodotti ittici, soprattutto pesce azzurro, alternati a carne bianca, uova e legumi;
  • Con grande moderazione, consumare carne rossa, salumi e dolci.

Seguire la dieta mediterranea, non significa consumare pane e pasta in abbondanza, ma assumere abbondanti quantità di cereali, legumi, verdure e frutta di stagione, limitando prodotti lavorati, carne rossa  e grassi di origine animale.

Non si tratta certo di un regime alimentare punitivo, ma di un tipo di alimentazione che consente di dare grande soddisfazione,  rifornendo oltretutto  l’organismo di sali minerali, vitamine, sostanze protettive e acidi grassi omega3 e omega6 (presenti nel pesce azzurro, nelle noci, negli oli vegetali, nei legumi).

Seguire questo tipo di alimentazione  può offrire un valido aiuto per attuare buone scelte e mangiare meglio, ma bisogna associarla al movimento. Una delle regole più importanti, detta delle quattro ”M” è Mangiare Meno, Muoversi Molto.