Depressione Post-Partum? Anche Alanis Morrisette ne ha sofferto!



La depressione post-partum è uno stato di cui non ci si deve vergognare… Lo afferma con forza anche la cantante Alanis Morrisette che, adesso, a mente lucida, ripensa ai giorni bui passati dopo la nascita di Ever Imne, due anni fa. Capita a molte donne. Non ci si deve vergognare, ma bisogna essere abbastanza forti da saper chiedere aiuto. E’ inutile far finta di non aver nulla così com’è inutile aiutarsi da sole. A volte noi stesse non bastiamo. A volte non abbiamo la forza per farci coraggio. Serve un aiuto esperto che, con pazienza, ci mostri con lucidità le cose per quello che sono e la maternità tornerà ad essere una dolce delizia, com’è normale che sia! Alanis ha così descritto quel difficile momento che, poi, fortunatamente, è passato:

“Pensavo fosse solo un capitolo buio della mia vita. Pensavo che pazientare fosse la cosa migliore, ma poi ho capito che quello stato s’intensificava invece d’indebolirsi col passare del tempo!”.

Non serve dunque aspettare che passi. Serve prendere il toro per le corna. Affrontare “il mostro” per poi tornare a sorridere col proprio figlio, senza rischiare di perderci i momenti più emozionanti da vivere in due, senza pregiudicare il rapporto simbiotico dei primi tempi tra madre e figlio.

Il lato oscuro della maternità può essere superato con l’amore di chi ci sta vicino, con la consapevolezza, con un aiuto esperto, senza lasciarsi andare o darsi per vinte, ma, soprattutto, senza credere di essere sbagliate. L’essere umano è bello perché è complesso ed a volte profondamente debole e fragile. Bisogna saper accettare il fatto che la fragilità ed il disagio possono far parte di noi. La depressione post-partum è il disagio di un momento che può accadere a qualsiasi donna, anche baciata dalla celebrità!