Delitto Novi Ligure: Erika nega l’incontro con Omar



A quasi undici anni di distanza dallo spietato delitto di Novi Ligure, Erika De Nardo ha ormai guadagnato l’uscita dal carcere per poi essere accolta nella comunità per ragazzi di Don Mazzi. Una notizia, quella della scarcerazione di Erika, che ha letteralmente diviso l’Italia tra coloro che rinnegano la possibilità di una nuova vita per l’assassina della madre e del fratellino e tra chi, invece, crede che sia giusto dare una nuova opportunità sociale ed esistenziale ad una giovane donna che sembra si sia realmente pentita per il misfatto compiuto più di dieci anni fa. Ma ad attirare l’attenzione della stampa e del web, in questi giorni, è stata proprio la notizia della richiesta di Omar Favaro, ex compagno di Erika e complice nell’omicidio di Novi Ligure, di incontrare la ragazza. Il giovane ha infatti rilasciato un’intervista esclusiva per il settimanale Gente, in cui ha lanciato un appello ad Erika dichiarando quanto segue: “Voglio che ci guardiamo negli occhi e che tu mi spieghi perché mi odi tanto.” Di tutta risposta però Erika ha scritto una lettera pubblicata sul settimanale in uscita oggi 28 novembre, in cui rifiuta un possibile incontro con l’ex fidanzato, avanzando l’ipotesi che Omar stia semplicemente cercando popolarità. “Dopo aver visto e letto quello che tu sei, non ho più la pallida idea di come tu faccia ad avere tutta questa fama e popolarità.” Erika continua invitando il ragazzo a smetterla di fare teatrini, che siano televisivi o sulle pagine dei giornali, escludendo così in maniera drastica la possibilità di qualsivoglia confronto.