Coppie Gay: un modello di famiglia senza abusi

mamme lesbiche

Il tema figli, parlando di coppie omosessuali, è da sempre molto caldo, soprattutto in Italia, dove la materia famiglia è senza dubbio una delle più controverse.
In un Paese come il nostro, la parola famiglia, affiancata a quella omosessuali è in effetti una chimera avvalorata dalle più disparate motivazioni: Vaticano, psicologi che vedono il rapporto gay-figli come un pericolo per la società, senso tradizionale del valore genitoriale.
Ma dov’è la verità? E’ del resto poi cosi vero il fatto secondo cui una coppia gay non può crescere figli, se non rischiando di “traviarli?” Ci sentiamo di dire di no.
A dimostrazione del fatto che ad esempio, una coppia lesbica, possa tranquillamente crescere un figlio, arriva una ricerca del Williams Institute.
La ricerca mette in evidenza un dato importante: sulla base di alcune interviste fatte a ragazzi figli di madri omosessuali, si è potuto notare infatti che in questo tipo di famiglie, gli abusi sessuali sui minori o gli abusi fisici sono pari allo zero.
La ricerca ha rivelato che nessuno degli adolescenti intervistati, ha riferito di essere mai stato fisicamente o sessualmente abusato da un genitore o da altri familiari. Il dato contrasta fortemente con il 26% degli adolescenti americani con famiglia tradizionale che riferiscono invece di aver subito abusi psichici e contrasta con quell’ 8,3% che dichiara di aver subito abusi sessuali dai genitori o in famiglia.
Le famiglie lesbiche dunque migliori di quelle etero? Non si può di certo generalizzare… ma i numeri sono numeri….