Consigli per cani e gatti per caldo estivo

cane caldo ciotola

Arriva il caldo e con l’estate come tutti gli esseri viventi, anche i nostri amici a quattro zampe soffrono il calore del sole e le giornate senza un filo d’aria.

L’ENPA ha pubblicato un semplice ma efficace vademecum per proteggere cani e gatti dalle temperature estive.

Ovviamente acqua fresca e cibo leggero sono le prime importanti nozioni da sapere.

Consigli per cani e gatti per caldo estivo

Cercate sempre di fare in modo che il vostro amico pet possa avere un luogo ombreggiato e fresco su cui stare con vicino una ciotola con tanta acqua fresca.  Ricordate anche che gli animali non hanno la nostra stessa sudorazione, la loro temperatura corporea è molto alta (circa 38,5°) quindi il ritmo respiratorio aumenta visibilmente quando fa molto caldo.

Ecco quindi alcuni accorgimenti essenziali per salvaguardare i nostri amici:

  • Non lasciate MAI il vostro animale, che sia cane, gatto, pappagallo, solo dentro la macchina; le temperature interne sono notevolmente più alte di quelle esterne. Non bastano i finestrini aperti, il calore può salire di molti gradi rendendo la permanenza del vostro pet a rischio.
  • Se per caso notate un animale in una macchina, senza nemmeno un po’ d’aria, cercate il proprietario della vettura, se non riuscite a trovare il modo di rintracciarlo, chiamate le forze dell’ordine. Cercate nel frattempo di creare una zona d’ombra magari sistemando dei giornali sul parabrezza. Se un finestrino è semiaperto, provare ad introdurre con una bottiglietta dell’acqua, facendola scorrere vicino all’animale in modo da creare una sorta di fontanella alla quale lui potrà abbeverarsi.  Ci sono state situazioni per cui dei cittadini hanno rotto il finestrino dell’auto per soccorrere animali in evidente stato drammatico: “in queste circostanze l’Enpa, considerando prevalente la salvezza dell’animale, ha offerto il proprio sostegno legale.”

Se si verifica un caso di ipertermia, ossia l’animale ha difficoltà a respirare o la pelle scotta, cercate di abbassare la temperatura corporea bagnandola con acqua fresca.

–          Come noi, anche gli animali posso scottarsi, ci sono determinati prodotti come creme solari ad alta protezione che possono proteggerli, chiedete info al vostro vet di fiducia.

–          Ovviamente non forzate il vostro amico a quattro zampe a partecipare ad eventi sportivi come per esempio gare, e non fatelo uscire negli orari più caldi: l’asfalto arroventato può scottare le loro zampette.

–          Controllate sempre la pelle del vostro cane e/o gatto : applicate il prima possibile antiparassitari specifici, alcuni sono letali per i gatti quindi non applicate lo stesso prodotto al vostro gatto e cane. “In commercio sono disponibili anche preparati a base di olio di Neem, potente disinfettante e antiparassitario, che non presenta alcuna controindicazione anche per i soggetti più sensibili.”

Inoltre anche le cavie e i conigli possono essere attaccate dai parassiti, quindi controllate sempre bene il pelo molto approfonditamente, potrebbero esserci piccole uova di mosche (che attaccano anche i cani). Tenete costantemente pulito il luogo in cui vivono.

–          Non dimentichiamoci dei pesci e pesciolini, sebbene non sia giusto tenere degli animali in gabbia o in acquari, ci sono comunque delle importanti avvertenze da seguire : non esporre l’acquario al sole, cambiare acqua regolarmente e togliere le alghe che si formano sul fondo. Per i criceti e canarini posizionate le gabbiette in luoghi freschi e ombreggiati, cambiate l’acqua dai beverini e tenete pulito il tutto.

Per ogni eventuale dubbio o domanda, l’ENPA ha 150 sezioni sparse sul territorio nazionale, potete consultare il sito web o mandare una mail a enpa@enpa.it.