Cimitero per animali e proprietari, un’eresia?



Presto anche in Italia potrebbe arrivare il primo cimitero misto, destinato ad accogliere sia gli animali da compagnia che i rispettivi padroni! L’idea è di un piccolo comune nell’entroterra pisano, Fauglia, ed è ancora allo stato embrionale, ma a quanto pare ha già diviso il mondo in due fazioni, i favorevoli, tra cui tanti animalisti, e i contrari, secondo cui questo connubio post mortem è decisamente un’eresia. E voi, da che parte state?!

Il sindaco di Fauglia Carlo Carli, infatti, vuole seguire il buon esempio dato dalla contea britannica del Lincolnshire, dove già da 2 anni è possibile essere seppelliti assieme al proprio adorato amico a 2/4 zampe, pappagalli, cani, gatti e persino cavalli. Il progetto sarebbe, per l’Italia, abbastanza innovativo e per certi versi, a detta di Carli, anche molto atteso. “c’è una grande attenzione verso i cimiteri dedicati agli animali – ha dichiarato il sindaco – e con il tempo ce ne sarà ancora di più per quelli che potranno offrire la possibilità di avere accanto, nella morte com’e stato nella vita, gli amici pelosi o pennuti di tante splendide giornate”.

E il terreno di certo non manca, ci sarebbero, infatti, subito pronti 7 ettari che sono stati donati da un concittadino. L’idea sarebbe quello di dare la gestione del servizio, dalle salme alle cappelle, ad un’azienda privata. La giunta comunale capeggiata dal sindaco Carlo Carli non svela altri particolari e ora aspetta solo di stringere la giusta partnership. E voi, consa ne pensate del camposanto misto, pensate sia una blasfemia o l’idea vi piace?

 
Cimitero per animali e proprietari, un'eresia?