Chirurgia Estetica: abbasso il bisturi! A Hollywood si usano guano e veleni!



Care fanciulle, in questa tarda mattinata di sabato non posso non soffermarmi su alcune “piccole” manie (per non dire follie) che si stanno diffondendo sempre più rapidamente in quel di Hollywood, dove è vero che ormai non c’è più religione da un punto di vista “estetico”, ma davvero non credevo che fossero arrivati a certi livelli per mantenersi giovani e perfetti, tentando di scacciare il più a lungo possibile lo spettro della “vecchiaia”…!

Qualcuno ha forse scoperto la Fonte dell’Eterna Giovinezza? Beh, continuando a leggere vi accorgerete che le “fonti” sono più d’una e hanno tutte un prezzo assai caro da scontare… L’allarme (in senso ironico) arriva dall’ultimo numero di TuStyle dove si è pensato bene di andare a scavare nella quotidianità di alcuni Vip, scoprendo che la chirurgia estetica è sì continuamente usata, ma sta anche cedendo il passo a metodi, come dire? Più “naturali”. Certo, a dirla così possono venire in mente le creme di bellezza di una volta, le maschere per il viso che mia nonna ha insegnato a mia madre e a mia zia e dopo a me, con ingredienti tipo il rosso d’uovo, il miele, l’olio d’oliva, il limone e così via. Ma sappiamo bene che per chi ha i soldi (tanti soldi), andare a fare la spesa e poi mettersi lì a mescolare gli ingredienti rischiando di far venire fuori una maionese dolce, beh, è fuori discussione. Il tempo è denaro. E se è ormai appurato che molte star il botox se lo bevono direttamente a colazione (immaginandoselo in circolo, pronto a “spianare” ogni ruga dall’interno), ve ne sono tante altre che a rischio di sembrare snob stanno optando ormai da un po’ per trattamenti assai più innovativi e… bizzarri!

La sempre perfetta, troppo magra e dai tacchi vertiginosamente alti Victoria Beckham, al di là dei soliti ritocchini, come credete che possa ottenere quel visino liscio e pulito, con la fronte spianata che manco con una piallatrice? Semplice. Usa maschere a base di guano. Ossia di quello che gentilmente e pacificamente gli uccelli lasciano cadere mentre sono in volo… Sì, avete capito. Pare che l’azione sia quella di “corrodere” il primo strato di pelle e portar via tutte le cellule morte. Una sorta di peeling, ma al (super)naturale. Ed essendo lei straricca non si accontenta certo di una qualunque “cacchina”, come magari potremmo fare noi, attaccandoci alla prima statua che incontriamo in piazza, pronte a essere colpite da uno stormo di piccioni. No, l’ex-Spice Girl usa il guano di colibrì, mica pizza e fichi!

Passiamo quindi a Pamela Anderson, colei che ci ha insegnato che la chirurgia plastica può essere usata alla “leggera”, come si dice, gonfiando, sgonfiando, poi aggiungendone di nuovo un pochino e dopo togliendone di più e così via, imponendo al proprio seno una specie di dieta yo-yo… Ma contenta lei, noi che ci possiamo fare? Nulla, se non capire perchè l’ex bagnina di Baywatch non soffra di cellulite al pari di tutte le altre donne del mondo! Il segreto? Il freddo, amiche mie. Come sappiamo anche noi, nel nostro piccolo, le basse temperature fanno molto bene al corpo e alla pelle. In tante, per esempio, si fanno delle docce fredde, almeno una volta al giorno. Qualcuno addirittura se la viaggia con la borsa del ghiaccio sulla pancia o sui fianchi, sedendocisi sopra appena si ferma. Pamela, dal canto suo, può permettersi questo ed altro. Vale a dire infilarsi una volta al mese dentro una specie di siluro (vestita di una tuta apposita) a 130 gradi sotto zero per tre minuti. E sto casino per la modica cifra di 35mila dollari a seduta.

Tutta un’altra storia per le sorelle Minogue, che (visibilmente rifatte) continuano a sostenere di ricorrere a trucchi naturali al 100% per ottenere i risultati che mostrano. Vale a dire? Ve-le-no! Kylie e Dannii a quanto pare fanno incetta di maschere a base dell’unica arma di difesa che possiedono i serpenti e le api. Ma questa non è del tutto una novità, tant’è che sono anni, ormai, che l’attrice Cate Blanchett (giusto per citarne una) si vanta di usare la stessa crema viso con siero di vipera, meglio di qualsiasi iniezione di botulino. Il costo non l’ha mai ammesso, ma è certo che noi povere comuni mortali dovremmo eventualmente decidere se farci belle o morire di fame…

Una tosta, per cui cremine e mascherine sono quasi un insulto è la bella Demi Moore, che dopo un breve periodo di “sfascio” totale (non lavorava più, era diventata grassa e nessuno la calcolava, altro che toy-boy!) è a dir poco rifiorita, divenendo oggi una delle dive “mature” più ammirate di Hollywood. Ma come ha fatto, a parte tornare a sfondarsi di diete e sport? E’ presto detto. L’attrice che non cede di un passo davanti al dolore e, anzi, lo vive come come una sfida (ci basta ricordare la sua interpretazione nel film Soldato Jane, dove si è rasata a zero e non ha usato controfigure per gli esercizi fisici fra cui le flessioni su di una mano sola!) è una fanatica delle sanguisughe! Sì, fanciulle, mi riferisco proprio a quei simpatici (e orribili) animaletti che si usavano in passato per fare i salassi… Io, però non me la voglio nemmeno immaginare coperta dalla testa ai piedi di queste simpatiche creaturine che non è che poi smettono di succhiare sangue a bacchetta, ma a un certo punto tu o qualcuno vicino a te te le deve strappare via! Insomma. Ci vuole il tanto famigerato pelo sullo stomaco per dire “no” alla vecchiaia in questo modo barbaro!

Jennifer Lopez, Madonna e Reese Whiterspoon, sono di tutt’altro parere, infatti, anche se pure loro non ci vanno giù leggere col metodo “shock”. Perchè se è traumatico pensare di essere succhiate da delle cose scure e viscide e anche poco normale schiaffarsi in faccia resti di placenta o simili. Insomma, un conto è che protegga il bambino che cresciamo dentro di noi, un altro che con quello che ne rimane si facciano delle maschere con cui ricoprirsi il viso. Per carità, sappiamo bene quanto sia nutriente: vitamine, sali minerali, amminoacidi e via di seguito, ma non vi sembrerebbe un po’ macabro? Si è mai vista o sentita una donna che dopo aver appena partorito si gira dall’ostetrica o dal suo ginecologo dicendo: che me la incarterebbe la placenta che me la porto a casa?

A tutto ciò se la ride l’ex-topmodel Jerry Hall, che nostalgica delle sue passerelle ha optato per un metodo a dir poco invasivo per restare super, nonostante mani e collo rivelino che anche per lei gli anni scorrono… La cara “Jer” si fa iniettare nel viso, in sospensione con l’acido ialuronico, dei cristalli (del tipo che si usa per fare le protesi in porcellana ai denti) che al calduccio sottopelle aiutano a tenere sù quello che tende a crollare giù… Ci rendiamo conto? Ecco perchè poi quando sorridono fanno fatica a ridiventare serie…

Che dirvi ancora ragazze? Solo una cosa: io inizio ad avere seriamente “paura”…. per loro!