Cercasi babysitter, con Internet è più facile



Volete trascorrere una seratina romantica con vostro marito o perché no, con il vostro amante… ma non sapete a chi lasciare il piccolino di casa? Niente paura, ci pensa Sitterlandia, un sito specializzato in figure professionali, dalla babysitter al dogwalker, dal tutor alla colf, e tutto sarà facile come fare clic!

Il sito è nato un anno fa, e ad oggi conta già più di 2 mila famiglie iscritte. Il lampo di genio è venuto ad una psicologa esperta in selezione del personale, Martina Monaco, e ad un tecnico informatico. Quando la tecnologia è al servizio della persona!

Sitterlandia, infatti, dispone di oltre 100 filtri che permettono di trovare la figura professionale di proprio interesse, tra le 20 mila registrate nel sito, con il minimo sforzo. Se ad esempio, vi interessa trovare una babysitter che sappia parlare anche l’inglese, o abbia nozioni di primo soccorso, basta affinare la ricerca in base alle proprie preferenze. Il sistema fornirà una lista di figure ordinate secondo la percentuale di attinenza.

Le schede professionali non lasciano desiderare quanto a dettagli, sono ricche di informazioni e vengono continuamente aggiornate. Sitterland, inoltre, garantisce a chi approda al sito a caccia di una tata o di una badante, di cercare il profilo di proprio interesse in totale anonimato, in modo da sentirsi più liberi rispetto alla persona da scegliere.

Se vi state chiedendo quanto costi, sappiate che il servizio è particolarmente economico. L’iscrizione è gratuita, mentre per mettersi in contatto con i sitter, bisogna abbonarsi. Il costo dell’abbonamento è di 20 euro e ha una durata mensile.

Foto di Alan Light su Flickr