Cappe cucina Faber, concept originali al Salone del Mobile 2014

salonemobile

Cambiare aria in cucina, ma non solo. Faber, l’azienda che nel 1955 ha inventato la cappa aspirante, rinnova completamente l’orizzonte dell’ambiente cucina con 7 avveniristici concept presentati in anteprima assoluta proprio al Salone del Mobile di Milano. Dalle cappe multimediali alle smart-hood, dalle linee sorprendenti a vere e proprie rivoluzioni come i modelli che cambiano forma o quelli che si comandano semplicemente col movimento delle mani: il centro Ricerca & Sviluppo di Faber ha messo a punto nuove soluzioni tecnologiche con i migliori designer del settore, concept originali che rappresentano le nuove soluzioni del domani.

L’azienda di Fabriano presenta al Salone del Mobile anche alcuni suoi modelli in produzione, come Infinity ACT e Jolie ACT, entrambe dotate dell’esclusiva tecnologia Sil-K ACT. Mutuata dai sistemi di abbattimento dell’emissione sonora adottati in aeronautica e nel settore automobilistico, per attutire il rumore percepito, Sil-K ACT, messa a punto in collaborazione con Silentium,  azienda israeliana leader nello sviluppo di tecnologie silenziose, crea una forma d’onda contraria che cancella quella originale, annullando quindi ogni percezione acustica, con una diminuzione delle emissioni pari a 13 decibel in meno rispetto a un modello della stessa portata. Altro modello in primo piano è SkyLift, la prima  e unica cappa integrata nel soffitto che scende sul piano cottura grazie alla tecnologia “up&down”.

Tra i modelli prototipo protagonisti spicca eMOTION, la cappa verticale in krion, materiale 100% riciclabile che si attiva con il solo movimento delle mani grazie al dispositivo  Move Sensor. Bastano piccoli gesti per attivarla e governarla: alzando o abbassando la mano la cappa si spegne, mentre portando la mano a destra o a sinistra, si aumentano o si diminuiscono le prestazioni. Roteando le dita, invece, in senso orario o antiorario, si accende o si spegne l’illuminazione led, e, al tempo stesso, mantenendo la posizione della mano stessa per 4 secondi, si attiva la funzione 24 che permette di mantenere l’elettrodomestico acceso, per un ricambio continuo dell’aria con prestazioni a basso consumo.

Anima, invece, stupisce come un gioco di prestigio, perché è in grado di cambiare forma una volta attivata. Realizzata in tessuto ignifugo ed elasticizzato, tramite la “tecnologia viva” Zoom Tech, è infatti in grado di prendere vita e cambiare pelle. SkyBeam rappresenta, poi, un nuovo concetto di cappa a scomparsa: sottile e raffinata si mimetizza dietro al pannello Led perimetrale, occupando il minimo spazio sul piano cottura con massimo risparmio energetico.

Faber presenta anche una serie di vere e proprie smart-hood. Prima di tutto, iCON, la cappa ibrida, sia piano cottura a induzione sia cappa aspirante, che funziona proprio come un laptop: trasportabile, richiudibile e posizionabile ovunque si voglia. E poi Carrè, che grazie al riproduttore multimediale e al sistema vivavoce del dispositivo Bluehood, permette di collegarsi a smartphone e tablet per parlare al telefono mentre si cucina, ascoltare musica e interagire con le tecnologie digitali senza l’ingombro dei tasti.

salonemobile