Capodanno A New York Film: tra crisi e passioni le star festeggiano!



Capodanno a New York è probabilmente uno dei film da non perdere durante queste festività natalizie che proseguono senza sosta (soprattutto per il nostro stomaco e la nostra cellulite!). Uscito nelle negli Stati Uniti il 9 dicembre, ci aspetta nelle nostre sale fra tre giorni, ossia mercoledì 28 dicembre, con un cast a dir poco stellare e le solite trame intrecciate che tanto ci piacciono, anche se magari qualcuno (tipo fidanzati, amici o mariti) le può trovare noiose, smielate e troppo “romantiche”. Io, fossi in voi, farei le classiche spallucce prendendo sottobraccio una o più amiche e andandomene tranquilla e beata al cinema, pronta a sorridere, ridere (ed eventualmente piangere) nel gustarmi amori spassionati e crisi devastanti, solitudini comuni e sogni infranti, obiettivi da realizzare e ricerche disperate dell’anima gemella che, porca miseria, da qualche parte sarà pur nascosta!

Questo e tanto altro ci offrirà la pellicola in questione, firmata da uno dei re della commedia “rosa”: Garry Marshall, che non potete non conoscere visto che ha diretto film come Pretty Woman, Spiagge, Paura D’Amare, Quando Meno Te Lo Aspetti, Appuntamento Con L’amore e altri di questo genere… Per non parlare del vasto gruppo di attori che è riuscito a radunare sul set, i quali si ritrovano nella Grande Mela in quel di Times Square durante la festa di Capodanno 2010: Halle Berry, Jessica Biel, Jon Bon Jovi, Abigail Breslin, Ludacris, Robert De Niro, Josh Duhamel, Zac Efron, Hector Elizondo, Katherine Heigl, Ashton Kutcher, Lea Michele, Sarah Jessica Parker, Michelle Pfeiffer, Til Schweiger, Hilary Swank, Sofia Vergara, Jake T. Austin, James Belushi, Cary Elwes, Carla Gugino, Alyssa Milano, Russell Peters, Ryan Seacrest e Yeardley Smith. No, dico, scusate se è poco! Chiunque fra voi fosse fan di anche solo una delle star da me elencate non può certo perdersi questo frizzante movie!

Siamo dunque a New York, alla Vigilia di Capodanno, e alcune persone attendono l’anno nuovo avendo a che fare con nuovi e vecchi amori, con errori da correggere o da fare, con avventure da vivere e desideri da realizzare, il tutto in compagnia di amici e parenti, trovando comunque (alla fine della storia) un motivo in più per festeggiare, per essere felici, per poter dire “grazie”… Fra i molti protagonisti c’è ad esempio Claire, che guarda caso è la responsabile della festa che si terrà a Times Square, la quale supererà determinati intoppi con il supporto di Brendan e del più adulto ed esperto Kominsky. Stan, invece (padre di Claire) è un fotoreporter in fin di vita che nei momenti più difficili si ritrova accanto l’infermiera Aimee. Mentre Ingrid, a poche ore dal fatidico rintocco di mezzanotte, decide di abbandonare il suo caotico e frustrante lavoro per focalizzarsi sulla realizzazione di una serie di propositi lasciati fino a quel momento nel classico “cassetto”, e questo con l’aiuto di una ardimentoso e giovane pony express. Kim, intanto, è alle prese con la figlia 15enne che, come quasi tutte le sue coetanee sta vivendo in piena ribellione adolescenziale, bisognosa dei suoi spazi e della sua privacy, cosa che la madre dovrà per forza accettare. In tutto ciò la rockstar Jensen ne sta combinando di cotte e di crude per riconquistare Laura, un’affascinante chef che è rimasta ferita e delusa da lui e infine Elise, giovane corista, si ritrova (senza capire bene come) bloccata in un montacarichi con il “folle” Randy.

Il fatidico passaggio da un anno all’altro è quindi un “magico” momento in cui le cose trovano risoluzione, i cuori si ricompongono e gli occhi si aprono su una nuova fase della nostra vita? E’ possibile… Noi, nella realtà, lo scopriremo fra nemmeno una settimana, per quanto riguarda i protagonisti del film, beh, l’hanno già scoperto… E decisamente non possiamo far sì che ce lo tengano nascosto!