Calza Befana Fai Da Te: uno dei tanti modi



La Befana si avvicina, lo sappiamo bene. Una festività che ha perso molto del sapore di un tempo quando era, almeno da noi, il principale momento dedicato ai bambini, più del Natale. Era quello infatti il giorno destinato ai regali importanti.
 
Le cose son cambiate, ma ciò non vuol dire che sia il caso di tralasciare del tutto questa antica tradizione. E la classica calzetta da lasciare in cucina o sotto il camino (per chi lo ha) è sempre un bel pensiero, molo gradito dai più piccoli (ma non solo). La cosa può essere resa ancor più piacevole se si riesce magar ad evitare un prodotto troppo standardizzato e magari si riesce a realizzare qualcosa di completamente personalizzato ed originale. Ecco qualche consiglio.
 
Anzitutto, non buttare ancora la carta usata o ricevuta per i regali di Natale. Quella che non è stata eccessivamente rovinata o strappata può essere recuperata con un bell’effetto. Il pezzo di carta recuperato deve essere disteso e fatto a pieghe, anche in modo non del tutto preciso. Sopra va disegnata la forma della calza e poi va ritagliata per finire sotto la macchina da cucire, per fermare le piege. I due lati vanno sovrapposti e cuciti con il punto a zig zag.
 
Poi bisogna recuperare un vecchio maglione, in particolare i polsi, per farne il bordo della calza. Non è necessario cucire, può bastare della colla a caldo. Per finire si possono anche realizzare dei manici con pezzi di buste da regalo anche per usarli come eventuali ganci per appendere le calza.