Calvizie femminile o alopecia cause e rimedi

alopecia

Siamo sempre stati abituati a considerarlo come un fenomeno prettamente maschile, eppure il diffondersi della calvizie coinvolge anche molte persone del gentil sesso: i dati a nostra disposizione ci dicono che 18 milioni di italiani e 4 milioni di italiane sono interessati da questa condizione. In età adulta, l’alopecia femminile trova invece la sua influenza massima: il 30% delle donne over 50 è affetta da questo disturbo.

capelli-donna

Cos’è l’alopecia o calvizie femminile

Anche conosciuta come calvizie, l’alopecia è un disturbo che causa la perdita, generalizzata o localizzata, dei capelli.

Gli esperti sono ormai concordi nell’affermare che la calvizie femminile sia principalmente scatenata da una variegata serie di cause, quali possono essere i trattamenti cosmetici troppo aggressivi, l’inquinamento ambientale o un accentuato stress psicofisico.

Alopecia androgenetica – Valutare il fattore genetico come causa di questo problema, infatti, non è propriamente corretto. Mentre la calvizie maschile è per lo più conseguenza di uno squilibrio ravvisato negli ormoni androgeni, per quanto riguarda il sesso femminile questo fenomeno può tutt’al più riguardare un ristretto numero di donne in menopausa, in avanzato stato di età, o soggetti che hanno antenati interessati dallo stesso sintomo.

Nell’organismo femminile, non a caso, sono presenti i cosiddetti ormoni estrogeni, che contrastando il proliferare di quelli androgeni, impediscono alla calvizie di avere una causa prettamente genetico-ormonale.

capelli

Cause dell’alopecia

Le cause principali – Dimostrato come l’alopecia femminile sia soprattutto transitoria, e originata da fattori squisitamente ambientali, vediamo nei dettagli i fenomeni che possono scatenarla:

  • Effetto psicofisico (Telogen Effluvio): dopo aver passato un periodo psicologicamente o fisicamente stressante, è probabile che venga riscontrata una caduta anormale dei capelli. Tuttavia, quelli persi ricresceranno una volta usciti dalla fase di effluvio.
  • Alimentazione: è una delle maggiori cause di alopecia femminile. Un regime alimentare piuttosto altalenante o carente di determinati principi attivi provoca l’indebolimento e la successiva caduta dei capelli. A questa categoria sono assimilabili anche le diete, spesso e volentieri prive di proteine.
  • Febbre: l’influenza provoca un aumento dell’attività metabolica, nonché la produzione di sostanze come l’interferone α e γ che impedisce al follicolo di proliferare in maniera corretta.
  • Gravidanza: anche la fase post-parto è interessata dalla perdita dei capelli per ovvi motivi di cambiamento metabolico. La caduta dei capelli è in questo caso più evidente nella fronte e nelle aree temporali.
  • Altre cause: all’origine dell’alopecia femminile possono poi esserci cause aventi a che fare con interventi chirurgici o anestesie, malattie della tiroide o del fegato, anoressia o bulimia, intolleranza ai farmaci, carenza di zinco o di acidi grassi essenziali.

alopecia