Caldo: l’estate finisce con Poppea

meteo

L’estate sembra volgere definitivamente al termine e quelli che stiamo vivendo sono gli ultimi giorni di un caldo infernale, garantiti da una breve fiammata africana sul centro e sul sud, che farà toccare punte di 35 gradi su Sardegna, Sicilia ed Emilia. I cieli rimangono sereni e limpidi (con bassa umidità), con una tendenza più afosa tra mercoledì e giovedì.

L’ultimo giorno di agosto però riserverà diversi cambiamenti; in ossequio all’onomastica “mitica” dei cicloni e dei vortici che si susseguono da giugno in avanti, arriverà sul nostro paese Poppea. E già giovedì pomeriggio una prima perturbazione toccherà le regioni settentrionali (in particolar modo le Alpi) arrivando fino alla Toscana ed alla Liguria. Venerdì sarà quindi un giorno di piogge e temporali che toccheranno quasi tutto il centro nord, con allerta per la formazione di grandine su Liguria, Lombardia, Emilia e Toscana. La perturbazione si sposterà poi sull’Umbria e sul Triveneto, dove pioverà fino a sera. Atteso un forte temporale anche su Roma. Al sud farà ancora caldo, ma l’aria fresca nord-atlantica raggiungerà dalla notte la Campania e punterà verso il sud e Sicilia.

Secondo alcuni meteorologi nel primo weekend di settembre Poppea rimarrà sull’Italia e l’aria fresca proveniente da nord porterà ad un robusto calo delle temperature che dovrebbero scendere dai 6 ai 10 gradi, in particolare sul settentrione, le regioni che si affacciano sull’Adriatico e sud peninsulare (dove sono per giunta previste piogge e temporali insistenti unite a schiarite temporanee).

Anche Roma e Napoli, per la prima volta dopo quasi 3 mesi, vedranno le temperature calare sotto i 30 gradi durante le ore di luce. Tutta la prossima settimana, più in generale si presenterà molto fresca ed instabile almeno nella prima parte, con piogge frequenti perchè Poppea rimarrà attiva sul Mediterraneo centro-occidentale.