Calcioscommesse 2012: il deferimento di Antonio Conte



Per fortuna il cinema italiano sa ancora riciclarsi. Parliamo soprattutto degli attori che, seppur da una parte si assiste alla tendenza a sostenere e promuovere quasi sempre gli stessi nomi (per carità, sicuramente talentuosi), dall’altra ci regala anche delle gradite ‘new entry’. Come Crisula Stafida, considerata a tutti gli effetti la ‘nuova stella’ del cinema italiano. Crisula si è fatta notare prima in alcuni videoclip (tra cui quello della canzone ‘Super Amore’, di Gigi D’Alessio), poi come attrice di un certo spessore nel film horror ‘Il Marito Perfetto’, di Lucas Pavetto. Ora Crisula Strafida la potremo ammirare nel nuovo film di Federico Zampaglione, ‘Tulpa’. L’ennesimo thriller horror che questa volta però, impegnerà l’attrice in una prova non semplicissima: una scena di nudo. Sua partner in questa scena, sarà la protagonista di ‘Tulpa’, Claudia Gerini. Ma com’è stato affrontare questo momento sul set? L’attrice lo racconta a FHM Italia: “Mi sono vergognata molto. Mi sentivo imbarazzatissima, quella in ‘Tulpa’ è stata in assoluto la mia prima parte di nudo. Per fortuna il regista ha fatto uscire tutti, e i pochi rimasti si sono comportati in maniera professionale, riuscivano addirittura a parlarmi guardandomi negli occhi…”. Per fortuna Crisula ha potuto contare sulla professionalità di Claudia Gerini: “Claudia è una persona molto naturale, mi ha aiutato molto sia nella mia scena di nudo sia in quella erotica, che abbiamo girato insieme, per me è stata molto meno pesante dell’altra. Essere in due aiuta molto. Ero a seno nudo, e mi vergognavo molto, Claudia invece era perfettamente a suo agio, ha un rapporto molto naturale con il suo corpo”. Nata a Roma –ma cresciuta a Rovereto- Crisula Stafida è considerata una ‘dark lady’ del nostro cinema: “Non riesco a scindere il fascino da quello che poi è il talento, credo che un’attrice debba avere entrambe le cose”. E lei, possiede sicuramente entrambe le qualità…