Bake Off Italia: i motivi del successo


Bake off è un format televisivo di grande successo arrivato in Italia solo quest’anno. In Inghilterra lo show è arrivato addirittura alla terza edizione ed è stato trasmesso in altri dodici paesi in tutto il mondo. Insomma questo programma ha riscosso un successo planetario. Non è un caso che anche nel Nostro Paese le aspettative per la prima edizione del programma fossero decisamente alte. Il format, che si distingue dagli altri talent per quanto riguarda i toni sempre pacati e le sfide mai troppo eccessive, è dedicato alla preparazione dei dolci da forno. Come tutti i talent anche questo prevede una sfida tra concorrenti che amano questo hobby ma non possono certamente essere ritenuti dei professionisti.

I concorrenti previsti dal format sono nove appassionati di pasticceria e dolci che devono districarsi tra fornelli e coloranti; come in tutte le sfide il vincitore può essere solo uno e avrà la possibilità di pubblicare il suo libro di ricette personale.

La prima edizione italiana terminata da poco ha ottenuto un successo inaspettato, merito anche della presentatrice Barbara Parodi che si è dimostrata sicuramente all’altezza. Accanto a lei non poteva che esserci un volto molto famoso di real time ovvero Ernest Knaum, famoso pasticcere austriaco nonché Clelia d’Onofrio che per anni ha diretto la rivista Cucchiaio d’Argento. Il motivo del successo del format sta proprio nella sua semplicità: ogni episodio infatti si svolge in due sfide, una di creatività e l’altra più tecnica. Ovviamente i giudici assaggiano i dolci senza sapere chi l’abbia preparato e dopo di che devono scegliere il peggiore ed il migliore della puntata.

Bake-Off-Italia-I-concorrenti