Anita Garibaldi Fiction Rai: anticipazioni seconda puntata 17 gennaio 2012



Andrà in onda questa sera la seconda e ultima puntata della fiction targata Rai Uno Anita Garibaldi, dove la protagonista è interpretata da Valeria Solarino con al suo fianco un poco riconoscibile (sotto trucco e parrucco) Giorgio Pasotti nei panni dell’Eroe dei Due Mondi. Inutile dire che se per caso ieri sera avete visto la prima parte non potete assolutamente perdervi questa, considerando poi che ha stracciato il Grande Fratello su Canale 5! Della serie che non si è trattato di uno di quei polpettoni storici assai pesanti da digerire… fortunatamente!

Sebbene qualcuno si sia lamentato della performance della Solarino, fin troppo “pacata” a confronto della celebre Anita, quella vera, focosa e ribelle ragazza, spinta a lottare attraverso l’amore per il suo Giuseppe, per i figli avuti da lui e non di meno per gli ideali in cui credeva e attraverso i quali voleva cambiare il mondo! In effetti, ripensando ad alcune scene, gli occhi scuri e profondi di Valeria sembravano non bastare, così come i dialoghi e la verve (poca) trasmessa in essi. Nulla vieta, però, di spararsi il proseguo, giusto? Anche perchè le cose fatte a metà lasciano sempre un gusto fastidioso in bocca…

Vicenda travagliata quella di Ana Maria De Jesus Ribeiro De Silva (Anita), che andrà a intensificarsi ancora di più in quest’ultimo episodio nel quale si riprenderà la decisione della protagonista di tornare in Italia dopo la nascita della Repubblica Romana Qui, infatti, è importantissimo l’incontro con Cristina Di Belgioioso e Goffredo Mameli. La principessa ha deciso di sostenere la causa risorgimentale e in quel momento la notizia arriva come una benedizione.

Anita, così, animata da una nuova energia si butta nella mischia, senza risparmiarsi in nulla e armata di tenacia e coraggio segue il suo Giuseppe ovunque, anche in mezzo alla lotta, nonostante sia incinta e ormai cagionevole di salute. Il fisico non sembra poter fermare la sua mente e il suo cuore, portandola combattiva e ancora in piedi al fianco di suo marito durante la fuga verso San Marino. Da qui, però, non si riprenderà mai del tutto, straziata dal viaggio, dagli inseguimenti, dalla fame e dalla sete fino a quando la morte giungerà anche per lei, rapendola dalle braccia di Garibaldi alla sola età di 28 anni…

Fine triste e assurda quanto gloriosa. Anita era la classica donna con le “palle”, capace di non tirarsi mai indietro, più cocciuta e ardimentosa di un uomo. E così la vogliamo ricordare, per quel poco che ci è dato sapere, e così ha voluto celebrarla la fiction di Rai Uno, narrandoci la storia di una giovane ragazza divenuta donna troppo presto, ma con coraggio e libertà d’animo, sostenuta dalla passione nata dal suo cuore puro e dall’amore per i figli e per suo marito.