Amanda Knox è diventata una star



Assolta per l’omicidio di Meredith Kercher, Amanda Knox è tornata subito in America ed è già è una star. All’aeroporto, giornalisti e fans hanno aspettato il suo arrivo, con tanto di ringraziamenti da parte sua per averla sostenuta in questi anni difficili di detenzione. In previsione già un libro della sua storia, tratto probabilmente dalle pagine del diario che Amanda scriveva in carcere.

La mancanza di prove nel delitto di Mez, ha aiutato la ragazza a tornare a casa, nella sua Seattle. Adesso i network americani sono a caccia di esclusive, corteggiando da giorni, ancora prima dell’assoluzione, la famiglia di Amanda. Tra film e libri a lei dedicati o scritti di suo pugno, se ci saranno, Amanda vale circa 20 milioni di dollari. Per non parlare poi del risarcimento italiano che potrebbe arrivare a 500mila euro, se le fosse riconosciuta un’ingiusta detenzione.

Bisogna ricordare che la presunta innocenza di Amanda è a livello processuale, dato la mancanza di prove,  ma la verità potrebbe essere diversa: il caso infatti non è completamente chiuso. Ci sarà un ricorso e  dunque al momento non ci sono più colpevoli. Il mistero di chi ha ucciso Mez, rimane ancora vivo e s’infittisce ancora di più con la scarcerazione di Amanda e di Raffaele Sollecito, presunto complice della ragazza americana. Se non sono stati loro, chi ha ucciso Mez?

La notizia che una repoter dell’Abc e Cbs abbia ospitato le sorelle della Knox, ha fatto molto scalpore. Anche se poi smentite: semplicemente la stanza è stata presa dalle sorelline di Amanda, di 16 e 13 anni, quando la giornalista l’aveva lasciata. La corsa a un’intervista sembra aver creato non pochi fraintendimenti. Il fenomeno Amanda, diventata una star, sicuramente proseguirà e di lei ne sentiremo parlare ancora. Mentre il delitto di Mez rimane ancora un mistero che si tinge di giallo.

Fonte: tgcom