Alta Moda Parigi 2013: le Maison in passerella, collezioni autunno/inverno 2014

800px-Catwalk_by_David_Shankbone

Nella splendida cornice di Parigi è andata in scena l’Alta Moda, con le più grandi Maison pronte a presentare le loro collezioni per l’Autunno/Inverno 2013-14. Inutile dire che l’evento, come ogni anno, ha regalato emozioni ed abiti da sogno, gli stessi che vedremo prossimamente sulle più importanti passerelle e sui red carpet internazionali.  Chanel, Dior, Versace e Armani, solo per fare qualche nome, , hanno catalizzato l’attenzione del pubblico e dei critici di moda più importanti, deliziando la platea con meravigliosi abiti dai tagli principeschi e dai tessuti pregiati.

Nell’Alta Moda parigina, però, spazio anche ai capi d’abbigliamento più audaci, realizzati in pelle, paillettes luccicanti e preziose che si alternano alle piccole borchie a punta, tornate ormai alla ribalta in pianta fissa.

Dando uno sguardo alle collezioni Autunno/Inverno 2013-14 presentate a Parigi, Giorgio Armani ha incantato con la sua collezione Armani Privè, coi colori nudo e nero sugli scudi e l’organza ed il tulle in grado di dare vita a capi sensuali, delicati. In generale ogni capo dell’ Armani collection per la prossima stagione fredda è leggero e sofisticato, come dimostrano anche i particolari in cristallo Swarowski, fashion, da capo giro.

Anche Versace e l’apertura della sua collezione Atelier sono stati da applausi, con la super top Naomi Campbell sempre in forma smagliante. Qui Donatella Versace ha pensato a modelli di vestiti graffianti, sofisticati e molto d’impatto. Neanche quest’altra grande Maison  si fa mancare i cristalli, vero elemento clou per il prossimo autunno. Limitata invece la palette cromatica, incentrata perloppiù sui colori della notte come il nero, il blu ed il verde scuro.

Molto interessante ed avvolgente anche la linea Chanel Couture pensata da Karl Lagerfeld, che ha dato priorità alle strutture geometriche ed offre per il prossimo inverno una nuova visione del tweed. Ne esce dunque una collezione profondamente diversa dal passato, sia nei dettagli, che nei tagli e nelle sagome.

Discorso diverso per Dior, che invece ha scelto nuance di tutti i tipi, da quella più sobria a quella più intensa, creando così mix esplosivi, vitali, che raccolgono più e più forme. Dress, tubini con inserti tridimensionali e lunghe giacche-vestito saranno un must nella prossima stagione autunnale ed invernale.

Infine, ma non per importanza, a Parigi ha dettato legge anche Valentino, che sulla scia di Chanel ha proposto una collezione molto diversa dalle precedenti. L’ispirazione è di tipo neo-barocca, con decori oro e dettagli multicolor completati il più delle volte da pietre semi preziose e materiali pregiati. Grafica nuova, ma stile di sempre.

 

800px-Catwalk_by_David_Shankbone