Alfredo Provenzali: addio ad una grande voce della Rai

alfredo provenzali

E’ morto nella notte Alfredo Provenzali, storico radiocronista sportivo della Rai. Ad annunciarlo è stato stamane il GR1 e mandando in onda, come omaggio, la sigla di Tutto Il Calcio Minuto per Minuto, trasmissione che Provenzali aveva “fatto sua” con la sua voce inconfondibile. Appena poche settimane fa il giornalista aveva ricevuto il premio Agnes, ma le condizioni di salute, già deteriorate, gli impedirono di andare a Capri per ritirarlo personalmente.

Proprio oggi avrebbe compiuto 78 anni; era nato infatti il 13 luglio del 1934 a Genova. Dal 1966 fece parte del “team” di Tutto Il Calcio Minuto per Minuto, diventando uno degli inviati “di punta” negli anni d’oro del programma, quando si scambiava i collegamenti con altre popolarissime voci come Enrico Ameri e Sandro Ciotti. Il suo debutto avvenne allo stadio Marassi di Genova, dove conobbe anche Nicolò Carosio, inviato televisivo che commentava la stessa partita. A partire dal 1992 prese il posto di Massimo De Luca nella conduzione della trasmissione.

Il direttore di Radio Uno e GR Rai, Antonio Preziosi ha voluto ricordarlo con queste parole: “Le radiocronache di Alfredo Provenzali hanno raccontato il calcio degli ultimi cinquant’anni agli italiani e senza la sua voce ci sentiremo tutti un po’ più soli.” (fonte Repubblica.it)

Con lui se ne va un altro grande testimone di quella che fu (ormai) la grande scuola dei radiocronisti Rai, come Ameri, Ciotti e Bortoluzzi (per citare i nomi più noti). Tutto Il Calcio Minuto per Minuto va avanti con la redazione attuale di Radio Rai. Ma il calcio televisivo, specie quello da pay tv, ha ormai definitivamente soppiantato la radio come mezzo per seguire la squadra del cuore.